Le cose del mese #Marzo2017

Ciao a tutte ragazze e benvenute nel consueto appuntamento con “Le cose del mese” e questa volta ci sarà qualche categoria in più, quindi armatevi di taaaaaaanta pazienza e leggete cosa ho combinato a marzo 😉

Canzone del mese:

  • Il conforto – Tiziano Ferro e Carmen Consoli
  • Francesco Renga – Vivendo adesso
  • Ti sembra normale – Max Gazzè

Film/Libro del mese:

Anche questa volta mi sono data alla pazza gioia, non so cosa mi stia succedendo, ma prima, per non annoiarvi troppo, faccio una sorta di comparazione tra i film e i libri di Harry Potter. Ho letto e visto “Il Calice di fuoco” “L’ordine della Fenice” e “Il principe mezzosangue”: i film mi stanno piacendo, non tanto quanto i libri, ma comunque in generale non posso dire che non li guardo volentieri. Tra i tre posso dire che il meno entusiasmante, in entrambi i casi, è stato “l’Ordine della Fenice”, un po’ lento, senza una vera e propria svolta tranne per quanto riguarda una  morte che non mi sarei né aspettata né avrei voluto. “Il principe mezzosangue”, insieme al primo libro della saga, è il mio preferito in assoluto e quello che credo di aver letto nel minor tempo, scorre che è una bellezza soprattutto perché si è curiosi della vita di Voldemort e di tutto quello che ne consegue, con un finale straziante.

  • Il codice da Vinci: ho letto il libro un bel po’ di anni fa e solo ora ho visto il film che sinceramente mi è piaciuto molto meno, l’ho trovato pesante e complicato, lento a ingranare e anche piuttosto piatto.
  • Al cinema, invece, sono andata a vedere: “Beata ignoranza” con Gassman e Giallini. All’inizio non ero sicura al 100%, ma ho peccato perché Giallini per me è una garanzia e infatti, come i suoi precedenti, l’ho trovato fantastico. Un film comico, che fa ridere tanto ma che come al solito nasconde tanti messaggi dietro, a me è piaciuto ciò che si celava dietro il rapporto tra i due insegnanti totalmente opposti per quanto riguarda il mondo di Internet. Super consigliato, fidatevi 😉

Accessorio del mese:

Ne ho ben due! Il primo è questo  bracciale che ho preso su Aliexpress a 4.66 e come potete vedere ha tutti i simboli del film “Alice in Wonderland” quindi il bian coniglio, la teiera, la chiave ecc e lo trovo carinissimo e fatto anche bene considerando il prezzo.

Poi FINALMENTE sono riuscita a prendere il regalo di Natale di mia zia, fino ad ora è stato impossibile, l’ho cercato in lungo e in largo e alla fine ecco il mio anello di Pandora con le foglie di alloro. Era da tempo che ne volevo  uno con l’alloro e questo mi è entrato subito nel cuore, quindi non vedevo letteralmente l’ora di averlo.

Cover del mese:

E’ la prima volta che inserisco questa categoria, perché io non sono una che ne compra una quantità pazzesca, la cambio raramente e se mi piace una la tengo per mesi. Anche questa acquistata da Aliexpress a 1,13 e mi piaceva un sacco ma non ce l’ho su da neanche un mese e praticamente Minnie sta andando del tutto via, quindi sono un po’ delusa. Certo con un prezzo del genere non mi aspettavo niente di meglio, però ci sono rimasta male.

Prodotti make up del mese:

In assoluto le mie tinte labbra di Kiko della collezione “Less is better” di cui trovate la recensione qui.

Acquisto del mese:

Mi sono data alla pazza gioia anche questo mese (ovviamente, dirà chi mi conosce) ma l’acquisto importante è stato fatto giusto qualche giorno fa, quando la mia piastra si è rotta e sono dovuta correre ai ripari due giorni dopo. La scelta è ricaduta su questa, non l’avevo mai sentita, ma è una marca americana molto simile alla ben più nota GHD, anche se questa l’ho trovata più “pesante” e a differenza dell’altra si può regolare il calore. L’ho pagata 141 euro e per ora mi ci sto trovando davvero bene, magari più in là vi farò una recensione.

Per questo mese è tutto e noi ci vediamo al prossimo articolo!

Tinte labbra Kiko “Less is better” | Recensione

Ciao ragazze! Benvenute in questo nuovo articolo e oggi vi propongo la recensione delle nuove tinte labbra di Kiko dell’edizione limitata “Less is Better”. E’ una collezione che ha letteralmente spopolato, l’ho vista ovunque ed essendomi incuriosita, volevo prendere anche io qualcosa. Allo stand c’erano pochissime cose, avrei voluto acquistare gli ombretti in stick ma erano terminati, mentre la palette, che sembrava promettere bene, non l’ho acquistata perché ho fatto degli swatches e gli ombretti non sembravano troppo pigmentati tranne qualcuno e inoltre sulla mano erano tutti simili quindi ho preferito lasciar perdere. La mia attenzione, come forse era prevedibile, è stata attirata dai rossetti liquidi.

1Sono tinte opache, i colori usciti in totale sono 4 e costano 6,95 l’una. I primi due colori sono nude, il primo lo era decisamente troppo, nel senso che sembrava un correttore, quindi non sapevo che effetto avrebbe dato sulle labbra; il n. 03 invece era un classico rosato. Io ho optato per il n. 03-Sensitive Beige e il n. 04-Impeccable Rosewood; l’applicatore è piccolo, semi-mobile e comodo, io mi ci sono trovata bene.  Con entrambe le tinte io non mi fermo mai ad una sola passata, ne faccio un paio per far si che il colore sia omogeneo e che venga steso bene, ma deve essere un’applicazione abbastanza rapida perché si asciugano  in fretta e non sarebbe facile riuscire a correggere qualche imperfezione.

IMG-20170330-WA0002La n. 02 come vedete è un nude tra il marroncino/beige rosato, uno di quei colori che stanno bene con qualsiasi tipo di make up e a chiunque. Ha un effetto rimpolpante davvero pazzesco, uno dei migliori secondo me; come dico sempre io ho e labbra abbastanza “importanti” ma non resisto a rossetti/tinte di questo tipo, quindi magari a chi le ha più sottili potrebbero essere validi alleati. La prima volta che l’ho applicata non mi ha fatto impazzire, infatti ci ero rimasta un po’ male ma poi appunto ho fatto più passate e ho aspettato che si asciugasse e non solo sono rimasta piacevolmente sorpresa ma ha scavalcato tutte le altre tinte che ho ed è diventata la mia preferita, tanto da metterla ogni giorno.

La n. 04 è quella che ha il colore più particolare in assoluto, infatti anche se dallo swatch non sembra così tanto, sulle labbra è molto scuro, una sorta di viola/marrone che non a tutti può piacere o comunque uno di quelli che si indossa solo in determinate situazioni. A me colori del genere piacciono troppo, infatti li uso tranquillamente senza aspettare un’occasione particolare, per esempio mia madre una sera mi ha chiesto se dovessi andare ad una festa di Halloween (con largo anticipo!).

Una delle cose che più mi ha colpito di queste tinte è sono totalmente NO TRANSFER! Una volta asciugate se ci passate la mano, un tovagliolo o qualsiasi altra cosa non rimane nessuna traccia. Hanno una durata davvero buona ma se mangiate o bevete ho notato che va via nella parte centrale del labbro inferiore, cosa che può passare inosservata nel caso della tinta nude, ma con quella scura ovviamente la cosa si nota di più e si necessita un ritocco immediato, tenetela sempre a portata di mano insieme ad uno specchietto 😉

Per il resto devo dire che pur parlando io tantissimo, le tinte non si sono mosse, non hanno sbavato, non sono andate via per delle ore.

Ovviamente una nota negativa c’è e sono sicura che immaginiate: seccano le labbra; lo notate sia quando le stendete perché tirano un pochino, sia quando le rimuovete, quindi io sento proprio il bisogno di idratarle con un burro cacao per ammorbidirle ed è una cosa che io faccio praticamente ogni sera, ma quando tolgo queste, è una cosa che sento di voler fare subito.

In ogni caso promuovo a pieni voti queste tinte, mi piacerebbe che la Kiko le tenesse nella collezione permanente e aggiungesse nuovi colori. Fatemi sapere se a voi sono piaciute e noi ci vediamo al prossimo articolo!

Xoxo, S.

Collaborazione Natuverabio

Ciao ragazze e buon lunedì! Allora oggi voglio parlarvi della mia collaborazione con il sito NatuveraBio, uno shop online di orto frutta fresca sfusa a domicilio BIO CERTIFICATA che ha sede a Potenza.

natuverabio

Il sito, che ovviamente troverete a fine articolo, è molto facile e immediato, diviso in settori specifici, è proprio una sorta di supermercato in cui potete trovare qualsiasi cosa vogliate, tutto rigorosamente biologico, addirittura potete trovare il reparto “senza glutine” per chi appunto ne è intollerante, ma anche pasta, frutta secca, dolci, snack e tanto altro. Inoltre potete controllare le offerte che propongono in quel periodo e i prodotti più venduti; ma non dimentichiamoci della sezione “cosmesi”, perché il sito rivende anche marche conosciute come la “So’bio” o la “PuroBio”, dove quindi potete trovare vari prodotti di bellezza.

PicMonkey Image

Il pacco di cui sono stata omaggiata è arrivato in poco tempo e in perfette condizioni, tutto perfettamente imballato e il cibo era suddiviso uno ad uno in apposite buste su cui era scritto per l’appunto che tipo di prodotto era, la provenienza, il peso, il prezzo e il marchio di certificato biologico. All’interno c’erano prima di tutto due calendari con all’interno anche delle ricette e poi i prodotti, nello specifico Arance Navel, Limoni, Kiwi, Zenzero, Cavolfiore, Cavolo Rapa e qui di sotto vi elencherò qualche informazione presa direttamente dal loro sito, su cui troverete tutte le proprietà.

Kiwi Biologico: pieno di vitamina C e insieme con  la vitamina E, rame e ferro si devono le proprietà antisettiche di questo alimento, che è un toccasana specie nei casi di anemia. Rinfrescante, dissetante, diuretico, il kiwi potenzia anche le difese immunitarie. È in grado di prevenire e alleviare i problemi circolatori connessi con la gravidanza, quali la pesantezza alle gambe, la telangectasia, le vene varicose e le emorroidi.

Zenzero:  Originario dell’estremo oriente,cresce nelle zone più calde del nostro meridione ma solo in coltivazioni specializzate. Carminativo (aiuta l’espulsione dei gas anormali dal tubo digerente e fa cessare i dolori che ne sono la conseguenza);Tonico (aumenta la vitalità e riattiva le funzioni dei vari organi). Molto utile se usato in caso di raffreddori e mal di gola per l’azione antinfiammatoria e antisettica e inoltre ha il pregio di aumentare il metabolismo facendo bruciare più calorie al vostro corpo.

Arance Navel (le mie preferite in assoluto!):  Esso si presenta con una scorza esterna piuttosto ruvida , che inizialmente ha una colorazione verde ma, via via che avviene la maturazione, il colore varia dal giallo all’arancione, fino ad arrivare al rosso. La parte interna è polposa. Ma anche la buccia di questo agrume viene sfruttata: da essa infatti si ricava un olio essenziale e spesso viene trattata per realizzare “canditi”. Le arance rappresentano una importante fonte di vitamine: la vitamina C è importante innanzitutto perché contribuisce a rafforzare il sistema immunitario. Inoltre possono favorire il rafforzamento delle ossa e dei denti, ma anche delle cartilagini, tendini e legamenti.

Limone:  Il limone, grazie alle sue svariate proprietà, viene largamente utilizzato a scopi terapeutici. I benefici del limone sono dati principalmente dall’acido citrico, limonene, pinene, vitamina C. Il limone però contiene altre sostanze benefiche come vitamina A, B, PP, fosforo, calcio, rame, manganese e zuccheri. L’alto contenuto di vitamina C (100 gr di frutto fresco ne contengono quasi 50 mg) conferisce al limone proprietà antiossidanti, svolgendo un’importante azione contro i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare e di malattie degenerative. Il limone ha proprietà depurative e disintossicanti e l’assunzione del succo di mezzo limone al mattino a digiuno ha effetti riequilibranti per l’intestino.

L’azienda tiene inoltre a specificare che periodicamente svolge un doppio controllo a campione per offrire prodotti di qualità e sicuri; possono essere anche scaricate alcune analisi fatte su alcuni alimenti freschi di cui vi riporto qualche link.

http://www.natuverabio.com/it/6159-bacche-di-goji-sfuse-1-grammo.html

http://www.natuverabio.com/it/6170-mele-gala-bio-sfuse.html?cid=221

Ringrazio immensamente l’azienda per questa collaborazione e in particolare Pieranna con cui ho parlato. Fatemi sapere se siete interessati e noi ci vediamo al prossimo articolo!

Sito: http://www.natuverabio.com/it/

Pagina Fb: https://www.facebook.com/NATUVERABIO/?fref=tshttps://www.facebook.com/NATUVERABIO/?fref=ts

Salviettine Struccanti Cotoneve | Recensione

Ciao ragazze e benvenute in questo nuovo articolo. E’ da un sacco di tempo che non posto qui sul blog e mi dispiace un sacco, ma questo è stato un periodo un po’ particolare e mi sono concentrata su altro. Spero possiate perdonarmi 😉

IMG_1275Allora oggi voglio parlarvi di un prodotto che non avevo mai visto in giro e che mi ha subito incuriosito, anche perché dentro di me speravo sempre ne esistessero. Parliamo delle Salviettine Struccanti di Cotoneve che però non sono le classiche che siamo abituate a vedere, la loro particolarità è che sono sigillate singolarmente, una ad una, quindi pensate per quando si è in giro, in viaggio, anche solo per una notte fuori e non ci si vuole portare troppa roba. Capite perché ho voluto subito acquistarle!

Il loro prezzo è sui 3-4 euro circa, all’intero ce ne sono 10 e contengono olio di organ, latte di mandorla e vitamina E ed inoltre non contengono alcol.

L’odore è molto buono, delicato, quasi come quello di un sapone. Al tatto risulta morbida, vellutata ma non oleosa; è letteralmente impregnata di prodotto, il che potrebbe sembrare una cosa positiva, in realtà per me non è stato così perché se va negli occhi brucia e per qualche istante non riuscivo neanche ad aprirlo, facendo risultare la cosa molto fastidiosa. Tuttavia strucca abbastanza bene, per il trucco waterproof bisogna passare più volte la salvietta però alla fine va via.IMG_1282

Secondo me è decisamente utile se avete un trucco completo sul viso perché visto che la salvietta è ben piena di prodotto secondo me non si fa troppa difficoltà a toglierlo tutto usandone solo una, ma per gli occhi è più complicata la faccenda soprattutto se bisogna starci di più magari perché il trucco è più pesante o per eyeliner/mascara perché almeno a me ha dato piuttosto fastidio.

Per quanto riguarda la comodità, la praticità e l’innovazione devo dire che è un prodotto top e ben studiato, infatti nonostante tutto, io ne ho una sempre con me nella mia pochette da borsa perché il fatto che siano confezionate singolarmente permette di portarle ovunque, non ingombra e può essere utilizzata facilmente. Quando finiranno non credo le ricomprerò di questa marca, ma spero che in commercio ce ne siano di simili. Fatemi sapere se conoscevate questo prodotto o se ne siete incuriosite, noi ci vediamo al prossimo articolo.

Xoxo, S.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Palmat – Practk | Collaborazione – Recensione

Ciao ragazze e benvenute in questo nuovo articolo! Oggi parliamo di una collaborazione e in particolare con l’azienda Practk.

ni

“Practk è stata fondata da brillanti menti dietro il marchio di prestigio internazionale Sigma Beauty, leader nella cura dei pennelli. Utilizzando la loro esperienza nel settore e la formazione scientifica, i fondatori Simone Xavier e Rene Xavier Filho vogliono portare soluzioni di bellezza pratici per un nuovo mercato. Practk utilizza le consolidate, le innovazioni rivoluzionarie del Sigma Beauty per creare strumenti e soluzioni in grado di offrire qualità e valore eccezionale semplici.”

Mi hanno così inviato “Palmat”, un oggetto decisamente innovativo nel mondo cosmetico che avevo già visto in giro e mi ero incuriosita in qualche modo.

picmonkey-imageimg_2039

Cos’è? Palmat, fatto di silicone, promette quindi di pulire in modo facile, veloce e profondo i nostri cari pennelli, sia quelli grandi che quelli piccoli. Ci sono due metodi per utilizzarlo: il primo è metterlo sulla mano grazie a degli appositi cinturini regolabili e il secondo è attaccarlo al lavandino grazie, invece, a delle ventose che si trovano sul retro appiccicandosi alla superficie senza muoversi.

Dalla parte reticolata si puliscono i pennelli più piccoli, quindi per gli occhi, labbra ecc e dalla parte con le palle grandi si puliscono quelli più grandi, quindi per la base e simili.

Come si usa?  Basterà mettere una goccia del detergente o del prodotto che usate normalmente per pulire i pennelli sulla superficie della parte scelta di Palmat e, insieme a dell’acqua, il pennello si pulirà nel giro di pochissimi secondi rilasciando tutto il prodotto accumulato all’interno. Nel mio caso, che uso una saponetta, la passo qualche istante sulla superficie desiderata e poi inizio. Ovviamente la ripasso altre volte dopo, però ne basta pochissimo per far sì che la pulizia sia profonda tra le setole.sfdso

Vi mostro una foto del prima e dopo di un pennello per labbra anche perché credo che in genere (insieme a quelli per eyeliner) siano i più difficili da pulire a fondo e si, ammetto di non farlo spesso, soprattutto se ne ho altri già puliti e a disposizione (ammettetelo, anche voi fate lo stesso :P)

Devo anche ammettere che all’inizio non riponevo molte speranze in questo prodotto, nel senso che non capivo come si utilizzasse e perché, ma provandolo l’ho trovato comodo e utile, anche perché tenere la saponetta in mano è abbastanza complicato per il fatto che tende a scivolare ovviamente, mi sto anche divertendo a pulire i pennelli e di solito non succede, ma si vede che la pulizia è profonda e non ci sono tracce di trucco. Una volta asciugati rimangono super morbidi e anche Palmat stesso è molto facile da lavare e da asciugare per poi metterlo via, inoltre per la sua compattezza risulta anche pratico da portare in viaggio.

Il costo di questo prodotto è di 9,95$ e nonostante arrivi dal Minnesota, ci ha messo pochissimo tempo ad arrivarmi a casa, ancor prima della data prevista da quando è stato spedito.

Ringrazio tantissimo Practk per questa opportunità e voi fatemi sapere cosa ne pensate se siete interessati e vi lascio qui sotto tutti i loro link.

Sito: https://www.practk.com/ 

Instagram: https://www.instagram.com/practk/

Twitter: https://twitter.com/practk/

Facebook: https://www.facebook.com/PractkBeautyGadgets/

Le cose del mese #Febbraio2017

Ciao ragazze! Benvenute in questo nuovo riassunto del mese. Tante cose sono successe in questi giorni che sono stati solo 28 e andiamo a scoprirli insieme.

Canzone del mese:

Elisa – Bruciare per te

Giorgia – Oronero

Zayn & Taylor Swift – I don’t wanna live forever

Film del mese:

picmonkey-collage

  • Penso che questo sia stato il mese in cui ho visto in assoluto più film e iniziamo con i primi tre film di Harry Potter, quindi “La pietra filosofale”, “La camera dei segreti” e “Il Prigioniero di Azkaban”. Allora i primi due mi sono piaciuti tantissimo, così come i libri mi è piaciuto il fatto che appunto Harry scoprisse le cose insieme a noi, mi sono piaciuti tutti i personaggi, le storie e gli intrecci vari. Un po’ meno mi è piaciuto il terzo che fino ad ora mi  è sembrato quello che si è distaccato di più dal libro, sia nella struttura, che nei dialoghi che in altre cose (hanno omesso la vittoria dei Grifondoro a Quidditch ed era una cosa importante) quindi mi ha convinta meno anche se si vede che tutti sono cresciuti, Harry stesso finalmente è più consapevole, sa cosa è in grado di fare ecc.
  • Ho rivisto dopo 4 anni “Bianca come il latte, Rossa come il sangue” e l’avevo visto al cinema senza sapere di cosa si trattasse esattamente e a distanza di così tanto tanto, con un’età diversa, capisci che in fondo si tratta semplicemente di un film adolescenziale, seppur con dei temi importanti e toccanti. Mi è piaciuta la costanza di Leo nell’andare tutti i giorni da Beatrice, di starle sempre vicino nonostante la malattia, ma ovviamente mi rendo conto che è un film sullo stile di Moccia in fondo, con un bel lieto fine senza dubbio, ma fine a se stesso.
  • Sono andata al cinema dopo un sacco di tempo a vedere “Cinquanta sfumature di Nero”. Sinceramente a me è piaciuto molto di più rispetto al primo, c’è stato un cambio di regia e sapendolo, pur non essendo esperta,ho cercato di farci caso. Qui c’è una trama più “normale”, c’è un approfondimento di Christian, di Anastasia, della famiglia di lui e difatti conosciamo meglio la madre e la sorella. Ho anche riso a volte, quindi l’ho trovato anche divertente. Non dico che sia un film eccellente, ci mancherebbe altro, la trama e la storia è quella e alcune scene erano un po’ surreali effettivamente, però si è saliti di un gradino a mio avviso. E come avrete potuto constatare ne “la canzone del mese” ho amato la colonna sonora.

Telefilm del mese:

  • “Le regole del delitto perfetto”: Ebbene si, ancora lui. Sono rimasta letteralmente scioccata di quello che è successo in questo telefilm nelle ultime puntate, tanto da convincermi a non guardarlo più, ma alla fine ci sono troppo affezionata e voglio comunque sapere come andrà avanti la storia. Sapevo che Shonda prima o poi mi avrebbe lacerato il cuore.
  • “Pretty Little Liars”: ho ricominciato a guardarlo e decisamente è un altro telefilm per cui bisogna stare super attenti perché basta distrarsi un attimo e non capisci più niente. Felicissima che Hanna e Caleb si siano dati un’altra opportunità, scusatemi ma con Spencer non si poteva vedere.
  • “New Girl”: ho iniziato anche la sesta stagione e non c’è molto da dire, non ti dà pensieri, ti fa ridere sempre, è una sorta di garanzia…quindi se non conoscete ancora questa serie e se avete 20 minuti al giorni in cui non sapete cosa fare…guardatelo 😉

Libri:

Anche nei libri ritorna Harry Potter con il secondo e il terzo volume. Mi sono piaciuti entrambi in linea di massima, ma nel secondo ho trovato TROPPE volte ripetizioni del primo, come se qualcuno si fosse dimenticato di leggerlo, cosa credo quasi impossibile. Finalmente dopo anni ho scoperto cosa ci fosse nella camera dei segreti perché da piccola non ero mai riuscita ad andare oltre (avevo paura, lo ammetto). Anche il terzo libro mi ha entusiasmata e soprattutto ho trovato fantastica la figura di Sirius Black fin dal primo istante e non so, per qualche strana ragione sentivo che nella sua storia c’era qualcosa che non quadrava, pur non avendo idea di chi fosse perché la mia conoscenza su HP iniziava e finiva ai primi due. Quindi personaggio davvero top per quanto mi riguarda, ma più valorizzato nel libro che nel film. Diffido da chi guarda la saga senza aver letto il libro 😛

Prodotti make up del mese:

Ho usato tantissimo I Lipstick&Liner 2in1 di Essence di cui vi ho fatto la recensione che trovate qui ma anche tanti altri rossetti di cui prestissimo arriverà la recensione.

Acquisto del mese:

Ho comprato ben tre libri a 1,99 per Kindle su Amazon di un’autrice che mi è subito entrata nel cuore con “Forse un giorno”: sto parlando di Colleen Hoover e i libri presi sono “Le coincidenze dell’amore” “Le confessioni del cuore” e “l’incastro (im)perfetto” e poi un cartaceo di Carlos Ruiz Zafon “Il labirinto degli spiriti”.

Ok ragazze di mi rendo conto di aver scritto tantissimo, ma spero di avervi dato spunti e se volete darmi il vostro parere su qualcosa beh…non aspetto altro 😉 A presto!

Collaborazione Saal-digital

Buongiorno a tutti e bentornati nel mio blog. Oggi voglio parlarvi di una collaborazione un po’ diversa dal solito perché si tratta di oggetti personalizzati e non so voi, ma io AMO questo genere di cose, poter creare collage con delle foto, avere qualcosa fatto “su misura”, senza contare che sono dei regali carini e sempre apprezzati.  L’azienda in questione è:immaginePrima di mostrarvi i dettagli di questa collaborazione mi sembra giusto darvi qualche informazione in merito. Cos’è Saal digital? E’ uno dei laboratori fotografici europei leader (riporto dal sito). Questo Laboratorio ha sede in Germania e come vi dicevo, offre una vasta gamma di oggetti da personalizzate con le vostre foto: calendari, foto libri, cartoline, poster e ancora tazze, puzzle, cover e tanto altro.

Trovo il loro sito molto facile da utilizzare e con un sacco di informazioni utili, per esempio qui potete trovare i tempi di fabbricazione e spedizione. Inoltre sono molto attenti a soddisfare il cliente, infatti se si dovesse rimanere delusi dal prodotto cercano di aiutare e di trovare una soluzione insieme, che sia un buono o il rimborso.

Andiamo a vedere cosa ho ricevuto. Grazie ad un buono mi hanno dato l’opportunità di scegliere cosa volessi personalizzare e ho scelto la Cartolina a Fisarmonica (potete vederla qui), quindi un biglietto con varie foto da una parte e dall’altra da mettere semplicemente in casa come soprammobile, da fare come regalo per un’occasione particolare e il sito suggerisce anche per una presentazione di un proprio lavoro e secondo me anche questa è un’idea originale.

Per realizzare questi lavori c’è bisogno di scaricare un software (Qui) e se all’inizio pensavo fosse una cosa complicata in realtà è una cosa semplicissima, perché si installa sul pc in pochissimi istanti e da lì basta semplicemente selezionare la categoria desiderata (quella del fotolibro, dei biglietti, dei calendari ecc).

Ovviamente ora vi parlerò meglio della scelta che ho effettuato. Nel software scaricato ho cliccato la categoria “biglietti” e poi “cartolina a fisarmonica”. A quel punto ho scelto il tipo di carta disponibile, ovvero “Classic”, “Strutturata” (supplemento di 0.50) e “Madreperla” (supplemento di 1.00) e la mia scelta è ricaduta su quella Strutturata. In più potete scegliere tra 10 e 12 foto e a quel punto non vi resta che trascinare le foto scelte sul biglietto e ingrandirle o ridimensionarle come preferite. Il prezzo era di 5,45 e insieme alle spese di spedizione, altri 5,45, il totale ammontava a 11,45.

Il prodotto mi è arrivato a casa meno di una settimana dalla prenotazione in buonissime condizioni, in un cartoncino abbastanza grande e quindi ben protetto così che non si rovinasse. E’ fatto davvero bene, le immagini che ho scelto ritraggono foto mie e dei miei cugini e devo dire che sono tutte molto nitide, si vedono bene i volti (i pixel li ho fatti io ;))e le foto non sono sgranate. Come vedete potete anche inserire delle “clip art” nei riquadri, ce ne sono tantissimi di varie forme e dimensioni e io ho appunto scelto un semplice cuore rosso.

img_2049img_2047

Il prodotto finale a me è piaciuto davvero tanto (ma anche a tutti gli altri a cui l’ho mostrato) perché credo che le cose personalizzate siano le più belle e costituiscano un bel ricordo, in qualsiasi contesto e personalmente sono rimasta super soddisfatta. Io ringrazio immensamente questo sito per aver accettato di collaborare con me e appena sotto vi lascio i loro social, mentre altri link utili li avete trovati all’interno dell’articolo. Vi mando un bacio e a presto :*

Sito: http://www.saal-digital.it/

Facebook: https://www.facebook.com/saal.digital.it/?fref=ts

Instagram: https://www.instagram.com/saal_digital/